Google+

Per ciascuno di voi

Cosa possiamo apportare in funzione…

Una constatazione

Troppe riunioni o scambi d’opinione sono caratterizzati dal non-detto, dall’implicito, dai sottintesi, dalla suggestione o la manipolazione.

È il risultato, spesso non voluto, delle difficoltà che si incontrano nel mettere assieme la nozione di “andare al sodo” con quella di “rispettoso”, ovvero del come essere diretti senza essere brutali. Per esempio, volendo :

  • essere prudenti, si finisce per diventare manipolatori
  • procedere con determinazione, si rischia di diventare brutali
  • ascoltare, si finisce per passare troppo tempo nella simbologia dell’ascolto (persino a simularlo) invece che ascoltare con attenzione
  • proteggere le nostre relazioni, sovente si esita a dir di no
  • preservare i nostri interessi, sovente, invece, si esita a dire di sì
  • essere rispettosi, si diventa talvolta servili…
  • essere liberi e aperti, si diventa spesso irriverenti

 

E voi, voi come parlate ai vostri interlocutori ?

Pages: 1 2 3

Come parlate?

Mettete alla prova le vostre competenze relazionali!

>Iniziare il test

Una per volta, tante idee

3.000 stagisti l’anno

Il 98% dei nostri stagisti raccomanda a sua volta a formazione!

75% del proprio tempo lo si passa intrattenendo relazioni

Il 55% della massa salariale è dedicato ad attività di relazione

Il 30% del tempo lo si spende nel gestire relazioni di scarsa qualità

20% di miglioramento della qualità delle relazioni

Mettiamoci in relazione

011 12 34 567

Restare all’ascolto

Vi interessa stare aggiornati o vi interessano i nostri punti di vista? Seguiteci anche su.

 

Cosa ne pensate?

Avete seguito una formazione? Avete qualcosa da esprimere? O volete sapere cosa altri ne pensano?

>Leggete le testimonianze